Veneziane alla crema per un dolce risveglio…

Nel corso degli anni ho scoperto che non c’ è cosa più bella che regalare ai propri cari un emozione culinaria…Può sembrare stupido ma vedere il volto estasiato di chi assaggia ciò che hai preparato per loro ti ripaga di tutta la fatica fatta! Può trattarsi del tuo compagno di vita, di un figlio, di un amico, insomma qualsiasi persona può donarti quest’ emozione se tu hai cucinato con amore! Infatti sempre di più sono convinta che la cucina fatta con passione non è altro che un atto d’ amore verso gli altri!! Non a caso oggi mi trovo a fare questa riflessione, proprio oggi che ovunque si parla d’ amore in occasione della festa degli innamorati! Ebbene, specialmente in un giorno come questo non c’ è modo più bello di cominciare la giornata con dolcezza! Era da tanto che il mio “assaggiatore ufficiale” mi chiedeva di preparare queste brioche, le sue (e anche le mie!!) preferite…Quelle che ogni volta che le trovi sul bancone del bar appena sfornate non resisti dall’ allungare la manina! E così, sarà stata la scusa di fargli un bel regalo, sarà stato il fatto che ero veramente curiosa di sperimentarle, ieri ho preparato queste delizie strepitose che, se non ne avessi tolta per tempo qualcuna, stamattina non ne avremmo vista neanche una briciola…Per fortuna sono stata previdente e stamattina il nostro risveglio è stato sicuramente più dolce…
VENEZIANE ALLA CREMA
INGREDIENTI
(PER LA PASTA BRIOCHE)
per circa 16 pezzi
250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
50 g di zucchero
80 g di burro fuso
2 uova intere + un tuorlo
160 ml di latte tiepido + 2 cucchiai
la buccia grattata di un limone bio
un pizzico di sale
una bustina di lievito Mastro Fornaio
granella di zucchero e zucchero a velo q.b.
(PER LA CREMA PASTICCIERA)
2 tuorli d’ uovo
250 g di latte
50 g di zucchero 
35 g di farina
1/2 baccello di vaniglia
PROCEDIMENTO
Nel cestello della planetaria mettere le farine setacciate, lo zucchero, il lievito, un pizzico di sale, la buccia del limone, il burro precedentemente fuso, le uova intere ed azionare la macchina a vel. minima con la frusta a gancio. Aggiungere lentamente il latte tiepido continuando ad impastare a velocità minima, quindi continuare a vel. 2 per almeno 5 minuti (se non si possiede la planetaria impastare tutto a mano e lavorare con forza l’ impasto per circa 10 minuti). Quando la pasta sarà bella lucida ed elastica, lasciare lievitare direttamente nel cestello per circa 2 ore o fino a che non avrà raddoppiato di volume. Io ho messo il cestello coperto con un telo  a lievitare nel forno con la sola luce del forno accesa. Mentre la pasta lievita, preparare come di consueto la crema pasticciera (vedere qui) e lasciarla raffreddare in una ciotola. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendere l’ impasto e formare delle palline grandi all’ incirca come un mandarino e disporle su due teglie foderate di carta da forno facendo attenzione a distanziarle bene tra loro. Lasciare lievitare sempre nel forno per altri 30 minuti, dopo di che spennellare la superficie delle brioche con il tuorlo + i 2 cucchiai di latte. Con le forbici fare un taglio a croce sull’ estremità e, con l’ aiuto di un sàc a poche farcire con la crema. Distribuire infine la granella di zucchero sulla superficie e infornare a 180° (forno già caldo) per circa 20/25 minuti o fino a che non avranno assunto una bella colorazione. Servire tiepide o fredde appena spolverate di zucchero a velo.
Posso solo dirvi che sono semplicemente deliziose e che le rifarò quanto prima!
Provatele anche voi e fatemi sapere…
E visto che oggi siamo in tema San Valentino, lasciate che vi consigli di andare a sfogliare il nuovo numero di Open Kitchen Magazine, dove troverete delle idee davvero deliziose per la cena di questa sera e dei dolci di Carnevale da provare subito! Inoltre troverete anche l’ intervista al simpatico chef Mattia (quello di Alice per capirci) e le rubriche sempre più dettagliate e interessanti. Insomma, non perdete tempo e correte a leggere…Naturalmente ci sono anche io!! Mi troverete a pag. 48 con la mia rubrica sulle Merende dei bambini e a pag. 56 con un’ altra golosità tutta da provare!!

di febbraio è on line!!

E per oggi è tutto…Passate una splendida giornata! Un bacio…Patrizia

Con questa ricetta partecipo al contest 
Cucinando con il cuore del blog L’ aroma del caffè

Comments

  1. says

    Sono meravigliose!!!!!!!!! Le veneziane sono legate ai mie ricordi di bambina, le adoravo…..sono secoli che non le mangio più, ma ora con la tua ricetta mi hai fatto venire voglia di prepararmele e rituffarmi nei dolci ricordi di quel passato spensierato.
    Patrizia confermo che hai le mani d'oro!….anzi mani da pasticccere professionista!
    Baci tesoro e buona giornata di sal Valentino!
    Alice

  2. says

    premessa: non amo affatto questa festa! la trovo a dir poco "squallida" perchè? perchè non si deve aspettare questo giorno per dimostrare l'amore, l'affetto verso le persone a noi più care nè tantomeno andare a cena fuori o sorprenderle con un regalo…sarò fatta male ma io sono così! però concordo pienamente con quello che hai scritto tu, è emozionante quando si cucina con il cuore per le persone care, la loro gioia il loro sorriso ti ripaga di ogni fatica fatta :-)e queste veneziane devo assolutamente farle :-) buona giornata cara

  3. says

    no..non si deve aspettare questo giorno per dimostrarsi l'amore, certo.. bisogna farlo tutti i santi giorni.. ma la verità è che i giorni passato nella quotidianità fatta di impegni, difficoltà, corse e frenesie..e se un'occasione ci ricorda che è il momento di fermarsi per dirci "ti amo".. allora w san valentino.. ed ogni occasione buona per coccolarsi! ottime queste veneziane.. fanno una voglia pazzesca! baci

  4. says

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog – sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

  5. says

    Una piccola coccola da regalare ai nostri cari e un gesto sempre pieno di calore e amore e queste veneziane sono un risveglio con i fiocchi cosi goduriose…sono sicura che in famiglia avranno apprezzato alla grande!!bacioni,imma

  6. says

    Wow!!!! ma tu mi credi che io le veneziane le ho semrpe viste al bar.. ma ho sempre preferito il cornetto e quindi non le ho mai assaggiate? son favolose le tue.. chissà che gioia il tuo compagno di vita!!!! Buon S. Valentino .-) bacioni

  7. says

    Che meraviglia queste paste! anche io ogni tanto le mangio al bar, ma preferisco le tue, sono perfette! bravissima Patrizia e buon san valentino!! baci

  8. says

    Oddio che ricordi Patrizia!!!!! Noi in Sardegna le chiamiamo semplicemente brioche al bar….e da piccola era la pasta che preferivo in assoluto….ma quanto mi piaceva andare al bar con mio papa' magiare la brioche e prendere un tubetto di smarties!!!! Grazie questa ricetta la devo riprovare assolutamente…..le avevo fatte i primi tempi del blog e la foto era orrenda!!!! Un bacione tesoro!!!!

  9. says

    Cosa vedono i miei occhi!!! che meraviglia!!! le foto sonouna più bella dell'altra….che voglia di allungare la manina e ribare una di queste delizie.
    Anche io amo cucinare per i mie cari, si hai ragione è un modo di dimostrare il nostro amore per loro…una coccola per loro

  10. says

    Certo è una grande soddisfazione sapere che ciò che prepariamo venga percepito come un atto d'amore, così come noi l'abbiamo concepito.

    Ad avercele avute stamattina! Nell'aspetto sono fantastiche, prendo la ricetta perchè non mi basta solo guardarle!
    Buon San Valentino! Un abbraccio!

  11. says

    Buongiorno Patrizia, mi incanti sempre con la tua dolcezza.
    Queste Veneziane sono strepitose…da provare assolutamente.
    Un bacio grande e buona giornata

  12. says

    Stupende!!!!"una meraviglia svegliarsi e trovarsi una coccola cosi' buona e golosa per la colazione :)) una coccola che ci dovremmo fare tutti i giorni perchè si ama tutti i giorni e non solo per San Valentino ;) bravissima…un bacione ^_^

  13. says

    Semplicemente meravigliose. . .fanno venir voglia di mangiarle senza nemmeno contare fino a tre! Brava, come sempre, anche per come presenti le tue ricette!

  14. says

    Patrizia ma che dolce questo post… io penso davvero che il regalo più bello che potrei fare ai miei care e preparare per loro qualcosa che adorano…. queste veneziane sono favolose… ricche di crema ma di tanto amore con cui le hai preparate…. un bacione!

  15. says

    Non amo festeggiare S. Valentino perchè penso che qualunque giorno sia buono per dimostrare l'amore e l'affetto che si prova verso qualcuno. E il mio modo per farlo è attraverso la cucina, ragion per cui non posso che condividere le tue parole: vedere la gioia sul colto di chi assaggia è la soddisfazione più grande che ripaga di tutto. E se non son fatti con amore i lievitati, “coccolati” in quella lenta e trepida attesa…Queste veneziane sono meravigliose, le foto parlano da sole. Un abbraccio tesoro, buona serata

  16. says

    Cara, concordo in pieno con te- Anche io preparo per la gioia dei miei cari, oramai anche mia figlia preferisce i miei biscotti a quelli comprati.
    Queste se le vede mio marito me le chiede.
    Un caro saluti e buon San Valentino.

  17. says

    Patrizia hai trovato l'ingrediente giusto… l'amore che usi nel fare tutto quello cui fai fa si che escano fuori queste opere d'arte, dire che sei bravissima ora diventerebbe riduttivo… hai un cuore meraviglioso!

  18. says

    Cara Patri, con un risveglio così, io non vorrei più uscire di casa…vorrei continuare le coccole all'infinito. Che bel pensiero e che meravigliose brioche. Un abbraccione grande, Pat

  19. says

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog – sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

  20. says

    Non posso non rispondere a questa esortazione: certo che li rifarò! sono le brioche preferite dei miei genitori… immagino già la loro felicità ;)

  21. says

    Sono bellissime, oltre che stra golose! Con la prospettiva di una colazione così è sicuramente più leggera anche una sveglia all'alba!
    E poi è un pensiero veramente carino da dedicare a qualcuno. Concordo assolutamente sulle tue riflessioni iniziali.
    Baci, buona giornata!

  22. says

    Ho poco tempo per girare nei blog e questo mi dispiace perchè mi perdo delle meraviglie come questa..mi sono incantata guardando le tue foto..le adoro!! Adesso non ti mollo!
    ciao Morena

  23. says

    Mi hai messo voglia di veneziane… mi sa che le faccio presto! io pero' preferisco la versione a lunga lievitazione, una notte intera, e meno lievito. Se non la conosci, provala, ti sorprenderà. :)
    Splendide le tue…:)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>